stemma della regione
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Santu Lussurgiu
UFFICI

AREA AMMINISTRATIVA

Competenza
Ufficio Relazioni con il Pubblico: informazioni generali all'utenza sui servizi comunali,
Ufficio Protocollo: deposito di tutta la corrispondenza in entrata al Comune
Albo Pretorio e Notifiche: pubblicazioni e notifiche previste per legge e avvisi di pubblica utilità in genere.
Servizi demografici: Anagrafe, Stato Civile, Elettorale, Statistica, Leva
Servizi amministrativi e di segreteria: Deliberazioni della Giunta e Consiglio
Affari Generali: pratiche non riconducibili ad altri uffici
Economato: piccoli acquisti per il mantenimento degli uffici
Commercio e attività produttive in genere
Sanità: rapporti con il servizio di Igiene Pubblica e il servizio Veterinario della ASL.
_________________________________

Polizia locale e notificazioni
_________________________________

Servizi Sociali.
Segretariato Sociale.
Servizi di promozione della qualità della vita per: minori, giovani, famiglie, anziani.
Servizi di intervento sociale per persone in difficoltà.
Emergenze sociali.
Assistenza domiciliare e relative al fondo per la non autosufficienza.
Servizi Culturali: promozione della cultura (biblioteca, finanziamenti a enti e associazioni di promozione culturale e sportiva).
Diritto allo studio: borse di studio, rimborso spese di viaggio agli studenti, rapporti con le Scuole.

ico_faq.png
SERVIZI SOCIO-ASSISTENZIALI

Modulistica


Bonus sociale per disagio economico per le forniture di energia elettrica e/o gas naturale e/o acqua
Domanda per la richiesta dell’assegno di maternità ai sensi dell’art.66 della legge 448/98
Domanda per l'assegno per il nucleo familiare - Legge 448/1998 - Art. 65
L.R. n. 27 del 25.11.1993 e successive modificazioni L.R. n. 6/1992. Richiesta provvidenze economiche.
Programma "Ritornare a casa"- Richiesta di predisposizione progetto personalizzato
Richiesta concessione del contributo per la realizzazione dei Piani Personalizzati di Sostegno in favore di persone con grave disabilità
Richiesta di intervento ai sensi dell’art.10 della L.R. 30 maggio 1997, n. 20, come modificata dall’art. 33 L.R. 29 maggio 2007, n. 2
Richiesta provvidenza LL.RR. n. 11 dell’8.05.1985 e n. 43/1993
Richiesta provvidenze economiche L.R. 9/2004 Art. 1) lettera F)

Come fare per


Bando di concorso valevole per la graduatoria generale finalizzata all'assegnazione dei contributi per il pagamento dei canoni di locazione sostenuti dalle famiglie in condizioni di disagio economico.
Il responsabile del servizio amministrativo in esecuzione della deliberazione della giunta comunale n. 20 in data 10.05.2013 rende noto che il comune di santu lussurgiu intende procedere all'attuazione del "programma per la realizzazione di azioni di contrasto alla poverta'- annualita' 2012- linee d'intervento 1- 2- 3
Presso il Comune di Santu Lussurgiu è indetto il bando di concorso valevole per la graduatoria generale finalizzata all’assegnazione dei contributi per il pagamento dei canoni di locazione sostenuti dalle famiglie in condizioni di disagio economico.
E' indetto il bando di concorso valevole per la graduatoria generale finalizzata all'assegnazione dei contributi per il pagamento dei canoni di locazione sostenuti dalle famiglie in condizioni di disagio economico ai sensi della Legge 9 dicembre 1998, n. 431, art. 11. A tal fine i cittadini interessati sono tenuti a presentare regolare domanda intestata al Comune di Santu Lussurgiu entro e non oltre il 18/07/2011.
Si comunica che entro il 31.08.2010 devono essere presentate le domande per la predisposizione dei piani personalizzati di sostegno in favore di persone con handicap grave.
l PLUS del distretto Ghilarza-Bosa intende procedere all'attuazione e al sostegno di gruppi di Auto Mutuo Aiuto di familiari di minori disabili. Alfine di far conoscere alle persone interessate l'iniziativa, vengono organizzati nel distretto degli incontri informativi.
Cos'è: è uno sportello di informazione, orientamento e accompagnamento al lavoro per coloro che per diversi motivi incontrano particolari difficoltà nel proporsi sul mercato del lavoro ( disoccupati e inoccupati di lunga durata, donne in reinserimento lavorativo, persone disabili, giovani soggetti all’obbligo.

Il cittadino potrà: informarsi sul mercato del lavoro, sulle tipologie di contratto, sui profili professionali maggiormente richiesti, sulle agevolazioni e i contributi a favore della creazione di impresa, sulle offerte di lavoro a livello locale, regionale e nazionale costruire il proprio progetto lavorativo partendo da una analisi delle proprie potenzialità, attitudini e aspirazioni. orientarsi, sulla base di un bilancio personale, tra le diverse opportunità occupazionali del mercato del lavoro. mettere in azione strategie e tecniche personalizzate per la ricerca attiva del lavoro.

L'azienda potrà: informarsi sulle diverse leggi e disposizioni in materia di contributi e agevolazioni all’attività e /o incentivi all’assunzione di lavoratori individuare e attivare percorsi formativi all’ interno della propria azienda programmare un progetto di inserimento lavorativo adeguato alla realtà aziendale. consultare le offerte di professionalità e manodopera presenti nella banca dati del Centro usufruire di un sostegno esperto nella fase di valutazione del lavoratore e di avvio dell’inserimento partecipare a seminari e incontri informativi sulle tematiche del lavoro.

Gli operatori, istituzioni locali e agenzie, associazioni e i privati, potranno: monitorare costantemente la realtà produttiva locale confrontarsi sulle diverse politiche in materia di lavoro al fine di integrarle costruire e promuovere nuovi modelli di occupazione adeguati alla realtà locale. sviluppare strategie di sviluppo locale e di valorizzazione delle risorse del territorio.

Comuni coinvolti: Ghilarza, Abbasanta, Aidomaggiore, Norbello, Paulilatino, Santu Lussurgiu, Sedilo e Tadasuni;

Che servizi offre: presso gli sportelli e’ operativa l’equipe che offre i seguenti servizi:
- Esperto del mercato del lavoro: informazioni sui principali strumenti di finanziamento alla creazione di impresa, consulenza e accompagnamento alla realizzazione dell’idea imprenditoriale, ecc.
- Operatore di sportello: accoglienza, informazioni sulle possibilità di inserimento lavorativo e formativo e sulla legislazione a favore di categorie svantaggiate
- Esperto psicologo del lavoro: colloqui di orientamento scolastico e professionale, consulenza e affiancamento ai percorsi di inserimento lavorativo.

Orario: Tutti i Martedi dalle 9.00 alle 11.00 c/o municipio - Tel. 07835519



Sedi e orari degli altri comui:

Ghilarza P.za Gramsci - tel e fax 0785/565023 lunedì e venerdì 8.30 - 10.30 mercoledì 18.00 - 20.00
Abbasanta c/o centro di aggregazione tel. 0785/52229   mercoledì 11.00 - 13.00
Aidomagiore c/o municipio tel. 0785/57723 martedìì 11.30 - 13.00
Norbello c/o centro di aggregazione tel. 0785/519019   lunedì 11.00 - 13.00
Sedilo c/o informagiovani tel. 0785/59166   giovedì 11.00 - 13.00
Paulilatino c/o informagiovani tel. 0785/55034-55412 mercoledì 15.30 - 17.30
Tadasuni c/o biblioteca comunale tel 0785/50119 mercoledì 09.00 - 10.30


Il Centro di consulenza per l’inserimento lavorativo- Ce. Sil. "la bussola" è un servizio gratuito finanziato dal Fondo Sociale Europeo con la Misura 3.4 del POR Sardegna 2000-2006.
Maria Grazia Atzori Tel. 0783-5519216

lunedì: apertura al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e
dalle ore 16:00 alle ore 17:30
martedì: apertura al pubblico dalle ore 16:00 alle ore 17:30
mercoledì: apertura al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 13.00
giovedì: chiusura al pubblico
venerdì: apertura al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 13:00

L’Amministrazione intende dotarsi di un nuovo servizio rivolto essenzialmente all’età evolutiva, denominato "Servizio per l’Età Evolutiva" (S.E.E) per rispondere in modo più puntuale ai molteplici casi di disagio giovanile, di disturbi della condotta e di comportamenti disadattivi segnalati al Servizio Sociale dalla scuola, dai medici e dalle famiglie stesse. Tali problemi spesso pregiudicano gli equilibri familiari, i rapporti con i coetanei e complicano il percorso scolastico dei giovani alunni. 

Il Servizio costituirà una area indipendente e autonoma dal Servizio Sociale, con obiettivi e compiti distinti e complementari rispetto a quelli perseguiti dall’assistente sociale, che si occuperà essenzialmente di adulti.

L’ Amministrazione, coerentemente con le politiche regionali, integrerà il S.E.E. all’interno della programmazione strategica del territorio, promuovendo la creazione di servizi ricreativi per l'infanzia, centri di aggregazione per giovani, in stretto raccordo con i comuni dell’Unione "Montiferru-Sinis". 

Il S.E.E. avrà come oggetto l’individuazione, la prevenzione, la definizione ed il recupero di tutte quelle situazioni problematiche, deficitarie e di disagio che interessano l’età evolutiva. Il Servizio predisporrà una serie di interventi integrati e finalizzati alla risoluzione e prevenzione del disagio a sostegno dell'infanzia, dell'adolescenza e della famiglia in situazione di difficoltà. 

Il Servizio, attraverso la prestazione professionale di uno psicologo o di un psicopedagogista, promuoverà una nuova cultura dell’infanzia e dell’adolescenza, che tuteli lo sviluppo il bambino e del ragazzo dal punto di vista cognitivo, emotivo e relazionale, con una serie di interventi integrati con le altre istituzioni o associazioni che si occupano di queste problematiche, nei casi di disagio, violenza, maltrattamento, al fine di favorire la tutela dei minori, a rischio sociale e scolastico, e il recupero delle famiglie multiproblematiche. 


Obiettivi principali del S.E.E. Area clinico preventiva
· Individuazione e ricognizione dei bisogni delle famiglie con minori in situazione di difficoltà
· Individuazione e ricognizione delle necessità degli insegnanti con alunni con difficoltà cognitive, relazionali e comportamentali;
· L'assistenza e la prevenzione nei casi di abuso o di sfruttamento sessuale, di abbandono, di maltrattamento e di violenza sui minori; 
· L'intervento su minori e adulti in caso di abuso psicologico, fisico e sessuale a danno dei minori;
· Intervento nella famiglia e nella scuola nel caso di comportamenti disadattivi e dirompenti dei minori;
· Intervento sul bambino nella scuola e nella famiglia nel caso di ritardi e problematiche scolastiche;
· La consulenza su situazioni di disagio, abuso e maltrattamento a minori; 
· La mediazione familiare e sociale al fine di favorire il superamento delle difficoltà relazionali e socio-ambientali; 
· La co-mediazione relazionale per le coppie che intendono separarsi o sono già separate; Area promozione della salute
· La promozione di una nuova cultura dell'infanzia, dell'adolescenza e della famiglia; 
· Incontri nelle scuole per genitori, insegnanti e studenti;
· Progetti per l’aggregazione dei giovani, in collaborazione con altre Istituzioni 
· Progetti di prevenzione del disagio minorile su base territoriale; 
· La promozione di una nuova cultura dell'affido familiare come alternativa all'istituzionalizzazione dei minori in difficoltà; 
· Assistenza domiciliare a minori e famiglie in difficoltà;
· Colloqui di aiuto psicologico alla famiglia e al minore.
· Progetti interistituzionali per diminuire il rischio di drop-aut (abbandono scolastico)
Comune di Santu Lussurgiu - Viale Azuni - 09075 Santu Lussurgiu (OR)
  Tel: 0783.55.19.1   Fax: 0783.55.19.22.7
  Codice Fiscale: 00068900950   Partita IVA: 00068900950
  P.E.C.: protocollo.santulussurgiu@pec.comunas.it   Email: protocollo@comunesantulussurgiu.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.