stemma della regione
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Santu Lussurgiu
Stai navigando in : Modulistica > TRIBUTI
ap_elezioni.png
TRIBUTI

Disciplina Generale delle Entrate - Dichiarazione Sostitutiva Eredi
Disciplina Generale delle Entrate - Regolamento
Disciplina Generale delle Entrate - Richiesta Compensazione Eredi
Disciplina Generale delle Entrate - Richiesta Compensazione Tributi
Disciplina Generale delle Entrate - Richiesta Compensazione Varie
Disciplina Generale delle Entrate - Richiesta Rateizzazione
Disciplina Generale delle Entrate - Richiesta Rimborso
L'imposta comunale sugli immobili, meglio nota con l'acronimo ICI, è stato un tributo comunale che aveva come presupposto impositivo la proprietà di fabbricati e terreni agricoli ed edificabili situati nei confini della Repubblica Italiana. È stata sostituita nel 2012 dall'Imposta municipale propria (IMU). Era una imposta gravante sul patrimonio immobiliare; non era progressiva come le imposte sul reddito, ma gravava sul valore del fabbricato con una percentuale fissa decisa dal Comune con un'apposita delibera del consiglio comunale, da emanarsi entro il 31 dicembre di ogni anno con effetto per l'anno successivo.
ICI - Regolamento
ICI - Variazione Acquisitiva
ICI - Variazione Estintiva
ICI - Variazione Modificativa
L'imposta municipale unica (IMU) o imposta municipale propria è un'imposta del sistema tributario italiano. Si applica sulla componente immobiliare del patrimonio e accorpa l'imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF), le relative addizionali dovute in relazione ai redditi fondiari su beni non locati, l'imposta comunale sugli immobili (ICI).
Approvazione aliquote IMU anno 2015
IMU - Tariffe 2016
IMU - Tariffe anno 2017
L'imposta unica comunale è composta da IMU (imposta municipale unica), TARI (tassa sui rifiuti) e TASI (tributo per i servizi indivisibili). L'IMU si applica su tutte le categorie di immobili escludendo le abitazioni principali ed una pertinenza, la base imponibile su cui calcolarla è data dalla rendita catastale. La TASI viene calcolata con lo stesso criterio. La TARI viene calcolata sulla base della tariffa quantificata in base ai criteri stabiliti precedentemente con l'introduzione della TIA e della TIA2 in ossequio al principio che chi produce più rifiuti più paga. Di competenza degli enti locali, per individuare eventuali esclusioni o riduzioni occorre esaminare i regolamenti comunali in merito, che devono essere pubblicati nel sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ed in quello comunale.
IUC - Valore venale in comune commercio delle aree fabbricabili
Regolamento per la disciplina dell'imposta unica comunale
La tassa sui rifiuti (TARI) è la tassa relativa alla gestione dei rifiuti in Italia. La tassa è destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore. Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali che non siano detenute o occupate in via esclusiva. La TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
TARI - piano finanziario 2016
TARI - piano finanziario 2017
TARI - Riduzioni 2017
TARI - Tariffe 2014
TARI - Tariffe anno 2015
TARSU - Autocertificazione Rifiuiti Assimilati
TARSU - Autocertificazione Rifiuti non Assimilati
TARSU - Avviso disabili
TARSU - Avviso disagio economico
TARSU - Avviso rifiuti speciali 2012
TARSU - Denuncia Fine Occupazione
TARSU - Denuncia Inizio Occupazione
TARSU - Denuncia rifiuti speciali non assimiliati 2012
TARSU - Modulo disabili
TARSU - Modulo disagio economico
TARSU - Regolamento
TARSU 2011 - Avviso agevolazioni per disagio economico
TARSU 2011 - Avviso agevolazioni portatori di handicap
TARSU 2011 - Modulo presentazione richiesta per disagio economico
TARSU 2011 - Modulo presentazione richiesta portatori di handicap
TASI riguarda i servizi comunali indivisibili, cioè quelli rivolti omogeneamente a tutta la collettività che ne beneficia indistintamente, con impossibilità di quantificare l'utilizzo da parte del singolo cittadino ed il beneficio che lo stesso ne trae. Tra essi sono compresi, quindi, i servizi di: polizia locale, protezione civile, viabilità, manutenzione del verde pubblico, tutela dell'ambiente, del territorio, degli immobili comunali, del patrimonio storico, artistico e culturale, pubblica illuminazione, socio-assistenziali, cimiteriali e relativi alla cultura e allo sport. Insieme alle aliquote del TASI, il Comune dovrà approvare l'elenco dei servizi che verranno pagati con l'introito del nuovo tributo e le somme destinate a ciascuno di essi.
Approvazione aliquote TASI anno 2015
TASI - Tariffe 2016
TASI - Tariffe 2017
   La Modulistica







Comune di Santu Lussurgiu - Viale Azuni - 09075 Santu Lussurgiu (OR)
  Tel: 0783.55.19.1   Fax: 0783.55.19.22.7
  Codice Fiscale: 00068900950   Partita IVA: 00068900950
  P.E.C.: protocollo.santulussurgiu@pec.comunas.it   Email: protocollo@comunesantulussurgiu.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.